Tags: MES

Grazie a JMES, DNC ha contribuito a migliorare la produzione in linea di Daikin, la multinazionale giapponese nota in tutto il mondo per gli apparecchi di climatizzazione privati e industriali.


La produzione in linea di Daikin

Il sistema di produzione in linea adottato da Daikin per lo stabilimento di Vicenza (produzione dei motori Inverter) prevede diverse postazioni successive e l’avanzamento lineare e discreto tra le varie fasi di lavoro. Prima dell’introduzione del MES, il ciclo produttivo era fortemente incentrato non solo su attività, ma anche su una gestione manuale, da cui inevitabili errori e inefficienze. Non mancava, inoltre, molto materiale cartaceo come istruzioni e documenti per il controllo qualità.

Preso atto dei notevoli margini di miglioramento sui fronti di produttività ed efficienza, l’azienda ha deciso di avviare il processo di trasformazione digitale per gestire in forma automatica l’avanzamento della produzione, limitando il più possibile gli errori e la discrezionalità.


JMES per la produzione in linea di Daikin: efficienza e automazione

Gestendo lo spostamento automatico delle commesse da una postazione all’altra in base alle dichiarazioni di avanzamento da parte degli operatori, JMES si è adattato alla perfezione alle esigenze del produttore giapponese. Oggi, gli operatori si avvalgono di ampi schermi touch presenti nelle varie postazioni, e sui quali viene riportato l’ordine da produrre e tutte le informazioni necessarie sull’attività da svolgere: in questo modo, che lavora può processare l’ordine in modo semplice e rapido per poi farlo proseguire nella stazione successiva.

Parte fondamentale di questo percorso è stata la connessione di JMES con le macchine presenti nello stabilimento, così da realizzare una vera e propria automazione in chiave 4.0. Per esempio, il MES di DNC scambia continuamente dati con i sistemi di avvitatura e di collaudo presenti nella linea: “Di fatto – spiega Alessandro Iob, Project Manager in Logistic and Operation di DNC – è il sistema MES a controllare gli avvitatori, poiché trasmette loro in automatico la configurazione e tutto il processo di avvitatura, senza necessità di intervento umano a livello di configurazione e parametrizzazione. L’operatore esegue il suo lavoro, e nel frattempo JMES processa i dati, elabora la fase, la chiude, la valida e la fa proseguire alla stazione successiva. Inoltre, lo stesso sistema riceve i dati dai sistemi di collaudo e può fare dei check valutativi in modo del tutto automatico, producendo documentazione che va poi collegata al prodotto come certificato di qualità”. Come anticipato, prima del MES tutto ciò era gestito in forma manuale e attraverso documentazione cartacea per la qualità.


JMES snellisce il processo produttivo

JMES ha snellito il processo produttivo allineandosi con le esigenze della produzione in linea di Daikin. Il MES, inoltre, si interfaccia con il magazzino di approvvigionamento dei carrelli che vengono usati nelle varie postazioni: JMES ha un’interfaccia nativa con il sistema di approvvigionamento e si basa su logiche kanban per far sì che l’operatore abbia sempre sottomano tutto il necessario per eseguire il suo lavoro. Il MES mostra agli operatori le istruzioni di lavoro in base alla fase operativa di assemblaggio raggiunta, con immagini, filmati ed istruzioni vocali, dialogando in tempo reale con i sistemi robotizzati delle varie postazioni. Inoltre, tutto il sistema è sotto il controllo di procedure di qualità che devono essere rispettate per la validazione della fase in corso ed il proseguimento verso la successiva. “Il risultato finale è un sistema molto ‘smart’ finalizzato a snellire l’intero processo e l’operatività delle postazioni, ma anche a controllarla in modo efficace”. 

A quanto appena detto si aggiungono i tradizionali benefici dei sistemi di Manufacturing Execution System per la produzione in linea, tra cui il pieno controllo delle attività e la raccolta di dati molto precisi su tempistiche di operatori e macchine. In questo modo è possibile ridurre gli errori, impiegare al meglio le risorse disponibili, gestire la tracciabilità e ottenere in tempo reale dati relativi ai costi di produzione. Inoltre, il sistema è estremamente reattivo, flessibile e si adatta automaticamente ad eventuali problematiche che dovessero sorgere: per esempio, se qualche ordine non va a buon fine, viene immediatamente spostato su una linea parallela per non intralciare le lavorazioni degli altri, garantendo produttività non-stop.

Non da ultimo, il sistema MES ha messo in campo l'esperienza maturata anche nei settori di assemblaggio con procedure e funzionalità specifiche per questa tipologia produttiva in cui è importante la gestione dei componenti, delle specifiche tecniche, delle istruzioni di assemblaggio e della rapidità esecutiva. Completano la soluzione la verifica dei materiali, la gestione delle richieste di sostituzione ed approvvigionamento, rapide e puntuali.


Clicca qui e scarica il White Paper: "MES Documento di Cost Assessment"